Nemi : Arte, Storia, Cultura, Prodotti Tipici, Dove dormire, Dove mangiare, Cosa fare nella Provincia diRoma.



Comune di Nemi

Comune di Nemi

Informazioni turistiche Nemi

L'abitato agricolo (m 521, ab. 1934), famoso per le culture di fragole e di fiori, è su un poggio che domina l'omonimo lago; è cinto oggi come in antico da una fitta selva (in latino nemus, bosco), dalla quale tra nome e che era dedicata alla dea Diana. Il castello fu eretto dai conti di Tuscolo nel periodo dell'espansione del loro dominio su questo versante dei colli Albani; dell'antica costruzione resta la torre cilindrica, attorno alla quale è stato ricostruito l'edificio in forma di palazzo baronale.

Il borgo è stato insignito della Bandiera Arancione, il marchio di qualità ideato dal Touring Club Italiano per la valorizzazione turistica dell'entroterra. Da Piazza Dante, un'agevole passeggiata di circa 20 minuti permette di raggiungere il romitorio di S. Michele Arcangelo, edificio di culto rupestre documentato sin dal 1255 e oggetto di gravi spoliazioni nella seconda metà dell'800. Le pareti a volta, in parte intonacate, sono scavate nella roccia e il pavimento è in marmo peperino, diviso da una balaustra in muratura; gli affreschi quattrocenteschi sono da tempo in gran parte illeggibili, tranne quelli della parte absidale (Gesù Crocifisso tra la Madonna e S. Giovanni evangelista; a destra, Paesaggio di Nemi con il castello e il lago).

IL LAGO DI NEMI

Occupa il fondo di un cratere secondario del grande complesso vulcanico laziale l'invaso, posto a m316 (la superficie è di 1.7 km quadrati). Lungo la sponda nord fu costruito nel 1930 l'edificio del Museo delle Navi Romane, nato per ospitare le imbarcazioni dell'imperatore Caligola, individuate già nel '400 sul fondo del lago ed esplorate da Leon Battista Alberti, che erano state recuperate nel 1928 svuotando parzialmente la conca. Le navi vennero distrutte nel giugno 1944 dai tedeschi in ritirata, e nel museo, riaperto nel1988 dopo un completo restauro, sono oggi solo i modelli(in scala 1:5), assieme a numerosi pezzi di bronzo di rivestimenti delle travi (teste di leoni, pantere, Medusa), reperti di età classica della zona dei Castelli e un tratto della strada romana che conduceva al tempio di Diana. Furono i romani a costruire un emissario sotterraneo che ne regolasse il livello: riutilizzato durante lo svuotamento del lago del 1928, l'emissario antico è ancora in perfetto stato di conservazione.

.

.

.

.

.

.


torna su

 

La Realizzazione grafica e dei contenuti è stata curata da Media Marche
Provincia Roma - sistema d'informazione turistica della provincia non istituzionale.

Valid HTML 4.01 Transitional

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie, prodotti tipici nel comune diNemi


Ristoranti nel Comune di Nemi Tot: (1)  - 

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie nel comune di Nemi

Le Scalette Ristorante - Pizzeria (Ristoranti)  -